Primavera è Pitta China

Sabato 2 Aprile, San Francesco, è il giorno della tradizionale “cicerata” di Maida, che festeggia il santo patrono con la distribuzione all’intera popolazione di pasta e ceci. Con questa scusa una cara amica ha organizzato un pranzetto campagnolo a base della pasta benedetta di cui sopra, vinello del contadino, satizza fatta in casa e lei, la mitica Pitta China, un piatto unico che ci accompagna per tutta la stagione, che si prepara in quantità e si conserva per mangiarla in qualche giorno. La Pitta è una specie di focaccia ripiena, un pane farcito con un cuore gustoso di salame, ciccioli, uova, formaggio…

Ecco la ricetta con farina integrale:

  • 1 kg di Farina Integrale
  • 100 gr di Farina Gialla
  • 1 cubetto di Lievito di Birra
  • 2 cucchiai di Olio EVO
  • Sale qb

Impastare, lasciare riposare e, quando unchia, dividere la pasta in due parti: una servirà per la base, l’altra per la copertura.

Stendere la base e farcire con un primo strato di ricotta, poi salame, uova bollite e tocchetti di provola.

Prima di richiudere, sbattere due uova: un po’ per amalgamare la farcitura, un po’ da spennellare sopra la copertura per dorare.

Infornare a 180° in forno preriscaldato (al massimo).

Tempo di cottura 20 minuti circa, ma controllare bene la base.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s